L'Effetto Iceberg

Breve introduzione ai Livelli Logici

Hemingway ha detto che solo la punta dell'iceberg si mostra nella scrittura: il lettore vedrà solo ciò che è sopra l'acqua, ma la conoscenza che l'autore ha del suo personaggio, che non entra mai nella storia, funge da massa dell'iceberg e questo ciò che dà peso e gravità alla storia.


Ma oggi non parleremo di scrittura ...

Oggi parleremo di un altro tipo di #icebergeffect o #icebergtheory.



Freud ha usato l'analogia di un iceberg per descrivere i tre livelli della mente.


Freud ha descritto la mente cosciente, che consiste in tutti i processi mentali di cui siamo consapevoli, come la punta dell'iceberg. Ad esempio, potresti avere sete in questo momento e decidere di bere qualcosa.


Il preconscio contiene, invece, pensieri e sentimenti di cui una persona non è attualmente consapevole, ma che possono essere facilmente riportati alla coscienza; esiste appena al di sotto del livello di coscienza, prima della mente inconscia; il preconscio è come una sala d'attesa mentale, in cui i pensieri rimangono finché "non riescono ad attirare l'occhio del conscio" (Freud, 1924, p. 306). Ad esempio, al momento non stai pensando al tuo numero di cellulare, ma ora che è menzionato puoi richiamarlo alla mente facilmente. Lievi esperienze emotive possono esistere nel preconscio, ma a volte le emozioni negative, traumatiche e potenti vengono represse e quindi non sono disponibili nel preconscio.


Infine, la mente inconscia comprende processi mentali inaccessibili alla coscienza, ma che influenzano giudizi, sentimenti o comportamenti. Secondo Freud, la mente inconscia è la fonte primaria del comportamento umano. Come un iceberg, la parte più importante della mente è quella che non puoi vedere. I nostri sentimenti, motivazioni e decisioni sono effettivamente fortemente influenzati dalle nostre esperienze passate e immagazzinati nell'inconscio.


Freud ha applicato questi tre sistemi alla sua struttura della personalità, o psiche: l'Es, l'Ego e il Superego.


Allo stesso modo, nel coaching a volte usiamo la metafora dell'iceberg per spiegare il "modello dei livelli logici", noto anche come "livelli neuro-logici di cambiamento di Dilts", sviluppato negli anni '70 dall'esperto internazionale di leadership e gestione del cambiamento Robert Dilts e basato sull'opera dello scienziato e filosofo Gregory Bateson.


I livelli logici sono un'utile struttura piramidale per osservare cosa sta succedendo in qualsiasi individuo, gruppo o organizzazione.

Definiscono sei livelli di pensiero o situazione - ambiente, comportamento, capacità o competenza, credenze, valori, identità e spiritualità o scopo - e sono generalmente visualizzati come una gerarchia. L'idea di base dei livelli logici è che ogni livello influenza direttamente quelli inferiori nella gerarchia. Un livello inferiore può, ma non necessariamente, modificare quelli sopra.


Quindi, vedendo il nostro iceberg come una piramide capovolta, troveremo ambiente e comportamento sulla punta di esso, capacità o competenza sulla superficie e credenze, valori, identità e spiritualità o scopo sotto la superficie.


Puoi dire a quale livello qualcuno sta operando dal linguaggio che usa per discutere di un problema o una situazione. Un coach può aiutare il proprio coachee a cambiare il livello su cui sta operando cambiando il linguaggio che utilizza. Questo cambierà il problema e porterà una nuova prospettiva.

I livelli logici sono facili da usare quotidianamente, per cambiare il modo in cui pensi e, forse, il modo in cui ti senti riguardo a qualcosa.


Come sempre, se cambi il modo in cui pensi o parli puoi cambiare il modo in cui ti senti e, in definitiva, puoi cambiare la percezione del mondo che ti circonda.


Fonti:


https://www.skillsyouneed.com/lead/logical-levels.html#:~:text=They%20define%20six%20levels%20of,hierarchy%20(see%20diagram%20below)


https://www.simplypsychology.org/unconscious-mind.html#:~:text=Freud%20used%20the%20analogy%20of,the%20tip%20of%20the%20iceberg.&text=It%20exists%20just%20below%20the,consciousness%2C%20before%20the%20unconscious%20mind


https://en.wikipedia.org/wiki/Iceberg_theory

The Camelot Institute of Human Interactions Logo

Main Reception:

Mon-Fri 11.00am-6.30pm

      0800 069 8230

 

Email: info@thecamelotinstitute.com

  • White Instagram Icon

The Camelot Institute of Human Interactions is a registered trademark.