top of page
Search

IO FUTURO: come trovare il proprio Ikigai



Per chi ha potuto godere di una pausa dal lavoro, finita l’estate si torna ai soliti ritmi quotidiani e per molte persone settembre rappresenta il mese dei nuovi inizi.


C’è chi prova entusiasmo e non vede l’ora di rituffarsi nella frenesia che ormai pervade ogni aspetto della vita, sia lavorativa che privata. Altrettante persone, però, provano una forte pressione solo al pensiero di ricominciare e si sentono schiacciate da tutte le attività da mettere in agenda.


Chi si sente caric* in questo periodo dell'anno probabilmente ha una grande motivazione o una forte passione per la propria attività, plausibilmente si sente nel posto giusto per sé.

Queste persone hanno trovato il proprio Ikigai.



Ikigai: di cosa si tratta?


Ikigai è un antico concetto giapponese che combina le parole "iki", che significa "vita" o "essere vivo", e "gai", che significa "valore" o "beneficio".

Questi termini, combinati insieme nella parola Ikigai, possono essere tradotti in italiano con "ragione di essere" o "motivo per cui la vita vale la pena di essere vissuta".


Per questo motivo, l’Ikigai viene considerata una una filosofia di vita che ci può aiutare a ricercare e trovare il nostro posto nel mondo.


Questa ricerca prevede un lavoro introspettivo di orientamento, perché è necessario guardare dentro di sé e rispondere a queste domande:


  • dove sono ora?

  • da dove vengo?

  • dove voglio andare?


Sono domande molto semplici, eppure rispondere può essere molto complesso e richiede profonda consapevolezza. Inoltre, è indispensabile una profonda onestà intellettuale per capire quali sono le nostre ragioni profonde.



Come trovare il proprio Ikigai?


L'Ikigai rappresenta l'intersezione di diversi aspetti che danno significato e soddisfazione alla vita di una persona.


Queste intersezioni sono date dalla sovrapposizione parziale di quattro aree che riguardano noi e la nostra vita, sia nella sfera professionale che nella nostra sfera privata.


- Quello che amiamo fare: cosa potremmo fare per ore, cosa ci tiene svegly la notte perché non la vogliamo interrompere, cosa ci dà grandi soddisfazioni, cosa ci fa battere il cuore, cosa ci fa stare bene con noi stessy?

- Quello che sappiamo fare bene: delle tante cose che facciamo, quali sono quelle che ci riescono meglio e per cui riceviamo riscontri positivi, quelle che ci vengono naturalmente senza sforzo?

- Quello di cui il mondo ha bisogno: in questo caso non parliamo di un oggetto o di un servizio, ma di quello che può essere il nostro contributo nel mondo. In che modo possiamo fare la differenza?

- Quello per cui possiamo ricevere retribuzione: questa è l’area che interessa la sfera professionale della nostra vita, perché, si sa, purtroppo di aria e d'amore non si vive.


Le sovrapposizioni di queste quattro aree definiscono altri quattro ambiti: passione, missione, professione, talento.



  • Passione: è il risultato della sovrapposizione tra quello che amiamo fare e quello che ci riesce bene

  • Missione: è ciò che scopriamo sovrapponendo le aree di quello che amiamo fare e quello di cui il mondo ha bisogno

  • Professione: quando capiamo cosa sappiamo fare bene e per fare cosa possiamo guadagnare denaro, abbiamo trovato il nostro ambito professionale

  • Vocazione: è l’intersezione tra quello di cui il mondo ha bisogno e quello per cui possiamo essere pagaty.


Quando riusciamo a trovare un equilibrio sereno e bilanciato tra ciò che ci piace, ciò in cui siamo bravy, ciò di cui abbiamo bisogno e ciò che il mondo richiede da noi, abbiamo trovato il nostro Ikigai.


Capire quale sia il nostro Ikigai ci aiuta anche a capire come poter indirizzare la nostra vita perché sia coerente con i nostri valori e quindi fonte di soddisfazione. È importante sottolineare che può essere applicato a ogni settore della nostra vita e che non ha connotazioni di genere, oppure legate all’età, al ceto sociale, né alla nostra provenienza geografica o sociale.


Nessunǝ di noi è un’isola, al contrario viviamo in relazione con le persone che ci sono vicine. Per questo motivo, trovare il nostro posto nel mondo può aiutarci a vivere con maggiore equilibrio e serenità.


L'Ikigai è dunque uno strumento utile per prendere decisioni importanti nella vita, come scelte di carriera o cambiamenti di stile di vita, in modo tale che siano in accordo con il nostro essere, i nostri valori e le nostre capacità.


Quando viene abbinato agli strumenti del coaching, detto anche “l’arte di saper fare domande utili”, può anche indirizzarci a capire quali nuove competenze acquisire, per arricchire la nostra vita.


E tu hai già trovato il tuo Ikigai?


Jules De Bellis

5 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page